Mortiis: una data live in Italia a maggio, suonato tutto “Ånden Som Gjorde Opprør”

Comunicato stampa:

Il visionario artista norvegese MORTIIS, dopo svariati anni di assenza, torna in Italia per un evento eccezionale: l’esecuzione per intero del suo classico del 1994 “Ånden Som Gjorde Opprør”. Lo spettacolo, già presentato al COLD MEAT INDUSTRY 30TH ANNIVERSARY FESTIVAL, dove si è esibito come headliner lo scorso novembre, è un’occasione più unica che rara per vedere in azione il Re del movimento ‘dungeon synth’.

L’appuntamento è fissato per venerdì 25 maggio 2018 alle Officine Sonore di Vercelli.

“Tornando all’età della pietra, ovvero all’epoca dei concerti della mia Era 1 in Europa, non ho mai avuto l’opportunità di esibirmi in Italia, quindi sono ovviamente davvero contento di poter dire che l’Era 1 sta per arrivare lì”, dichiara MORTIIS. “I miei ricordi più recenti legati all’Italia risalgono a quando ho devastato una toilette e sono dovuto scappare dalla finestra del bagno, trovandomi nel bel mezzo di una strada a Milano a radermi i peli pubici in pubblico. Che l’alcol abbia fatto la sua parte?!”.

Si esibiranno con MORTIIS venerdì 25 maggio a Vercelli il trio ritual psychedelic sludge NIBIRU, la female fronted metal/industrial band 5RAND, e SUITENOIRE, progetto drone-noise & dark ambient, creato da Hypnos (ex THEE MALDOROR COLLECTIVE, ora con OPTHALIDON e SILENTI LUNA).

Ardat, frontman dei NIBIRU, dichiara:

Quando si parla di Norvegia, di EMPEROR, di MORTIIS, di un percorso musicale intenso, epico, oscuro, straniante che sempre ho apprezzato, NIBIRU non può che essere onorato di prendere parte a un evento di tale portata, un ancestrale rito maligno che scuoterà la mia anima per prima.

MORTIIS ha appena pubblicato su CULT NEVER DIES la riedizione ampliata di ‘Secrets Of My Kingdom; Return To Dimensions Unknown’, suo libro del 2001.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login