Mike Portnoy: “Non ho problemi a suonare i brani dei Dream Theater, se necessario”

In una recente intervista, Mike Portnoy ha parlato del suo rapporto con i brani dei Dream Theater, che ha eseguito in alcune occasioni anche con i suoi nuovi progetti musicali.

Di seguito quanto dichiarato dal batterista:

“Tutte le volte in cui suono quei pezzi, è davvero bello, è come essere a casa. Quei brani sono i miei bambini e di solito suono quelli per i quali ho scritto io il testo e le melodie.

Quando ho fatto lo SHATTERED FORTRESS tour con la ’12 Step Suite’, abbiamo suonato metà di ‘Scenes From A Memory’, con tutti i miei testi e melodie, per cui è stato molto naturale eseguire quelle canzoni, indipendentemente da chi fossero gli altri musicisti con cui stavo suonando.

Non ho problemi a suonare i brani dei Dream Theater, se è appropriato e necessario. Per esempio, è stato necessario per il tour dei FLYING COLORS, dove abbiamo fatto ‘Repentance’ perché avevamo un solo album all’attivo. Lo è stato anche per il tour dei SONS OF APOLLO, per lo stesso motivo. Ma man mano che queste band vanno avanti, non ci sarà più motivo di eseguire il materiale dei Dream Theater, dato che avremo due o tre dischi e quindi abbastanza materiale nostro.

Ma se per caso mi venisse chiesto di suonare quei pezzi ed è appropriato, lo farei. Sono una parte di me.”

Ilaria Marra

view all posts

Braccia rubate alla coltivazione di olivi nel Salento, si è trasferita nella terra delle nebbie pavesi per dedicarsi al project management. Quando non istruisce gli ignari colleghi sulle gioie del metal e dei concerti, ama viaggiare, girare per i pub, leggere roba sui vichinghi e fare lunghe chiacchierate con la sua gatta Shin.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login