Metallica: “Sono orgoglioso di avere registrato “Lulu”, parola di James Hetfield

Il controverso album Lulu” (la recensione) uscì nel 2011 e fu il risultato della collaborazione tra i Metallica e il compianto Lou Reed. Oggi, nonostante il lavoro abbia registrato scarsi dati di vendita (appena 35.000 copie negli Stati Uniti), i membri dei Metallica, e in particolare James Hetfield, non rinnegano quell’esperienza, come dimostra una dichiarazione rilasciata dal frontman della band nel corso di una recente intervista:

“Lulu” non è stato accettato tanto quanto lo abbiamo accettato noi. Sono molto orgoglioso di averlo fatto. E’ stato divertente, è stata un’avventura, e ci sono molte altre band che fanno avventure che le portano alla distruzione; può dipendere dalla scelta di un management sbagliato, o un investimento sbagliato, o cose del genere.
[…]
BNoi siamo dei peerfezionisti. Siamo molto autocritici. E’ un qualcosa che ci ha portati fin dove siamo ora, ma è anche una maledizione. Quando qualcosa non va bene, è molto difficile per noi. Siamo totalmente legati e fedeli alla band, niente ci potrà distruggere. Sia che si tratti della morte di Cliff Burton, di Jason Newsted che lascia la band, di “Some Kind Of Monster”, c’è sempre qualcosa che ci tiene insieme e che ci fa oltrepassare le difficoltà. Quindi “Lulu” ci ha tenuti insieme ancora di più.

Lulu

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login