Metal Valley Open Air: Voivod headliner dell’edizione 2022

Comunicato stampa:

In questi anni di “silenzio” non è mai venuto meno l’affetto dei seguaci del Metal Valley Open Air, che auspicavano da tempo una nuova edizione. Il festival, sito nell’immediato entroterra ligure, nelle scorse edizioni ha portato sul palco band italiane ed internazionali del calibro di Deicide, Entombed, Belphegor, Rotting Christ, Obscura e molte altre…

Finalmente ci siamo: il 2022 sancisce il grande ritorno e lo fa con due importanti novità. Intanto una location davvero “mozzafiato”: il Parco Storico di Villa Serra a Comago, alle porte della Superba, la cui splendida cornice naturalistca saprà lasciarvi sicuramente a bocca aperta.

La seconda è rappresentata dall’headliner scelto per questa edizione: si tratta di una band storica, da poco di nuovo di nuovo all’onore delle cronache con un nuovo album che sta riscuotendo in tutto il mondo esaltanti consensi. Signore e Signori, ecco a voi i Voivod!

Come di consueto poi, a corredo del festival, ci saranno stand di abbigliamento, vinili, cd e metal labels, oltre a street food e fiumi di birra.

A breve saranno annunciate le altre band che andranno a completare il bill della nuova edizione del Metal Valley Open Air, fissato quest’anno per Sabato 6 Agosto e organizzato da Nadir Music e Black Widow Records.

Ripartiamo dunque da dove ci siamo lasciati… Horns up Metal Headz! Rimanete sintonizzati, altre news a breve!

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/515317243556934/?acontext=%7B%22event_action_history%22%3A[%7B%22mechanism%22%3A%22search_results%22%2C%22surface%22%3A%22search%22%7D]%2C%22ref_notif_type%22%3Anull%7D

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login