Header Unit

Max Cavalera: “La scena metal odierna è buona come 30 anni fa”

Max e Igor Cavalera sono stati intervistati di recente da Aggressive Tendencies; i due fratelli sono attualmente impegnati nel tour celebrativo “Return To Roots” durante il quale festeggiano i 20 anni dalla pubblicazione dello storico platter dei SepulturaRoots“, suonandolo dal vivo per intero in ogni live show.
Di seguito gli estratti più significativi rilasciati dai fratelli Cavalera.

Riguardo alle nuove band che si spingono oltre i confini musicali Igor commenta:

Vedo molto di noi in ciò. Quando abbiamo iniziato avevamo questa attitudine, quella cioè di andare oltre ed è figo constatare che in qualche modo c’è una sorta di connessione, di legame con queste band… perchè se ritorniamo indietro nel tempo, quando avevamo 14 o 15 anni ed eravamo completamente impazziti per i Sepultura, anche noi possiamo affermare di aver buttato giù un bel po’di barriere musicali. Vedere queste giovani band che, sulla nostra scia, sperimentano e si sforzano di andare oltre i limiti, beh è una bella boccata d’aria fresca, ma al tempo stesso è un grande stimolo per noi perchè ci spinge sempre a migliorarci come musicisti.

Max aggiunge:

Quando esisteva ancora il movimento underground del tapetrading, negli anni ’80-’90, ci scambiavamo le registrazioni su cassetta con i ragazzi dei Mayhem, Death, Morbid Angel, Kreator. Credo che oggi ci sia ancora lo spirito di allora. Io sono un grande appassionato di musica e cerco sempre roba nuova e quando trovo qualcosa che mi piace amo stare in contatto con la band, comprare il loro merchandise, le loro magliette: è un modo per sostenerli, per aiutarli. Questo è lo spirito underground. É una scelta. Puoi anche infischiartene di tutto ciò ed essere come quei rockettari che, una volta invecchiati, non hanno alcun interesse per le cose nuove e vivono nel passato ripetendo ‘Oh i giorni passati, quelli si che erano tempi gloriosi’. Fanculo al passato glorioso! Le cose cool sono adesso! La scena musicale odierna ha la stessa bontà di quella di 20 o 30 anni fa. Noi siamo rimasti fedeli allo spirito underground, siamo presi da tutto ciò: cerchiamo nuovo materiale, ascoltiamo, stiamo in contatto con le nuove band, li sosteniamo. Per me è il massimo, lo adoro e non lo cambierei con nient’altro. Ad esempio, ho visto un video dei Nails e ho pensato che era veramente cool e il batterista ha detto di aver tratto ispirazione dallo stile di Igor su “Arise“. “You Will Never Be One Of Us“, Il nuovo album dei Nails ha un suono fottutamente potente e malato, un grande lavoro insomma. Ascoltare nuova roba è una grande fonte d’ispirazione per noi. Un altro aspetto veramente interssante dell’underground e il rispetto fra le band. Tantissimi ragazzi che appartengono a questa scena hanno grande rispetto per tutto quello che abbiamo fatto con i Sepultura. Molti di loro si sentono super onorati sapendo che noi li apprezziamo. Come dice Igor, c’è una connessione con i ragazzi. Noi siamo influenzati da loro e al tempo stesso li influenziamo. Così non vedo l’ora di scoprire nuove band in futuro e ascoltare musica sempre nuova e interessante.

Igor Cavalera Max Cavalera

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login