Mark Boals: una data live in Italia a febbraio

Riceviamo e pubblichiamo:

IN ESCLUSIVA PER L’ ITALIA
EX SINGER DI YNGWIE J. MALMSTEEN
MARK BOALS SINGS RONNIE JAMES DIO WITH THE HOLY DIVERS
Venerdì 22 Febbraio 2019 @ Santomato Live Club

THE HOLY DIVERS:
LEON SLADE – Voce
DAMIANO AMMANNATI – Chitarra
SAMUELE MORROCCHI – Chitarra
SIMONE LAPUCCI – Basso
ANDREA AMMANNATI – Batteria
Con la partecipazione speciale di Dario Calamai alle tastiere

Mark Boals ha registrato più di 40 album durante la sua carriera come cantante, con numerosi premi Gold e Platinum, oltre a vari tour in tutto il mondo, con artisti come Dokken, Ted Nugent, Yngwie J. Malmsteen, Uli Jon Roth, Royal Hunt, Ring of Fire e molti altri.
Mark Boals si è unito ai Savoy Brown nel 1982-83, poi nel 1984 Mark è entrato nella band di Ted Nugent e ha fatto un tour con Nugent in tutti gli Stati Uniti e in Europa.
Nel 1985 Mark è entrato in Rising Force di Yngwie J. Malmsteen come cantante e agli inizi del 1986 ha registrato il suo primo album con Malmsteen, “Trilogy”.
Alla fine, Mark ha registrato un totale di 6 album con Malmsteen, diversi videoclip e vari DVD live dei tour mondiali di Malmsteen nel corso degli anni.
Nel marzo del 2000, Boals è stato votato “No.1 Vocalist Of The Year” nelle riviste musicali giapponesi “Burrn” e “Young Guitar”.
Fino ad oggi Mark Boalsha registrato 3 album da solista, 4 album in studio e un DVD live con la sua band, i “Ring Of Fire” di cui sono membri: Tony Macalpine, Virgil Donati e Vitalij Kuprij.
Mark è stato in tour di recente con la band “Dio Disciples” con ex membri della band di Ronnie James Dio, ha partecipato all’ album dei Dokken, “Broken Bones” entrando a far parte dei Dokkensuonando il basso e facendo i cori.
Mark fa parte del cast dello spettacolo di Las Vegas “Raiding The Rock Vault” che include molte rock star che eseguono la storia del Rock dagli anni ’60 agli anni ’80.

Evento Facebook

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login