Marilyn Manson: una petizione contro il concerto a Villafranca

Si avvicinano le prossime date italiane di Marilyn Manson e, come prevedibile, tornano fuori le polemiche. Il fulcro del problema sembra essere però solo il concerto di Villafranca (VR), in programma il 26 luglio, e questa volta le segnalazioni arrivano addirittura da una petizione online. Ad essere sinceri, il testo della suddetta petizione è a dir poco confuso. Oltre a non essere aggiornato (non si fa riferimento alla terza data italiana in programma, quella di Torino), la petizione fa dapprima un riferimento ai soliti gesti “blasfemi” compiuti da Manson durante i suoi concerti e ai contenuti satanici che lo contraddistinguerebbero. Dopo questa premessa però, non è chiaro quale sia la richiesta effettiva della petizione; si fa infatti riferimento alla laicità dello Stato per fare in modo che i villafranchesi si assumano le proprie responsabilità nel permettere che simili contenuti dannosi vengano diffusi sul territorio. Tutto questo, naturalmente, pensando alle giovani generazioni, ritenute particolarmente fragili e influenzabili.
Lasciamo a voi i commenti su questa petizione, che non è la prima e sicuramente non sarà l’ultima, e sui fraintendimenti che la costellano; forse, più che preoccuparsi per la petizione in sè, ci swsrebbe da preoccuparsi per quelle oltre 1600 persone che la petizione l’hanno firmata…

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

2 Comments Unisciti alla conversazione →


  1. Federica

    Ma per favore… Ai giovani d’oggi li sta rovinando lo stato che legalizza droghe e sti social network. Sempre incazzati davanti al telefono o ad un PC a giocare a inutili giochi. Queste sono le cose che rovinano la mente dei giovani e se sono fragili è la conseguenza di un’educazione dove tutto gli é dovuto e dove madri e padri ancora gli pulisco il culetto…. Il vero male é inoltre dentro la chiesa…. Fatevelo un esame di coscienza va’! Io ed i miei figli saremo presenti a Torino e certo non ne usciranno traumatizzati.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login