Malevolent Creation: due date live in Italia a luglio

Comunicato Cerberus Booking:

Correva l’anno 1992. Erano appena terminati gli anni d’oro dell’heavy metal e le grandi band iniziavano ad volgere lo sguardo verso soluzioni più commerciali per le loro produzioni, ma, nel sottosuolo, stava prendendo piede qualcosa che avrebbe scosso per sempre le fondamenta del genere. In quel periodo, infatti, uscirono dischi che poi divennero fondamentali e l’epicentro di questo movimento nascente era Tampa, base dei Morrisound Recording e di quello che poi venne riconosciuto come un vero e proprio marchio di qualità: il Florida Death Metal Sound.
In quegli anni gloriosi veniva dato alle stampe “Retribution”, il secondo disco dei MALEVOLENT CREATION, un’autentica pietra miliare del genere, qualcosa che ancora non si era sentito prima: odio viscerale in musica, una brutalità dirompente, sottomessa solo al controllo delle indiscusse capacità tecniche dei musicisti. Un capolavoro senza tempo: i fan ormai lo riconoscono sin dalle prime note dell’intro, la colonna sonora del film “Henry, pioggia di sangue”; se sentite quella musica lo sapete, il massacro sta arrivando!

La band di Phil Fasciana e soci sarà in Italia a luglio per celebrare il 30° di “Retribution” a Milano e Bologna.

Di seguito i dettagli:

MALEVOLENT CREATION “Retribution” 30th Anniversary

20 luglio 2022 @Alchemica Music Club – Bologna
w/ THE BURNING DOGMA + Tba
Evento Fb: Clicca QUI

21 Luglio 2022 @Legend Club – Milano
w/ DEFYING PLAGUE + Tba
Evento Fb: Clicca QUI

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login