Macaria: in arrivo il debut album, “A string Dramedy”

Comunicato stampa:

La Folk Death Metal band Macaria è pronta per il rilascio del loro debut album “A string Dramedy”, in uscita via Revalve Records il 7 Ottobre 2016.
La band presenterà in anteprima i brani del nuovo album all’ottava edizione dello Spongstock metal fest (i dettagli).
A Strings’ Dramedy” è un concept album caratterizzato da una critica sociale allegorica e a tratti grottesca. Esso racconta la storia di una marionetta che prende vita nel bel mezzo di una rappresentazione teatrale in cui essa era utilizzata. I fili che la tenevano legata si staccano improvvisamente, catapultandola da una situazione di schiavitù ed incoscienza alla libertà assoluta; ciò la porterà ad avere una percezione unica del mondo che la circonda. Inizia a muovere i primi passi in un mondo a lei completamente ignoto, fino ad arrivare al desiderio di far parte di quel mondo così vivo e dinamico. Questo la porterà a sperimentare le varie fasi della crescita e dell’integrazione all’interno della società, cosa che per lei sarà impossibile a causa della sua visione distorta degli ambienti che si troverà a frequentare, infatti ai suoi occhi le varie strutture sociali appaiono distorte e popolate da personaggi grotteschi che si comportano in modo incomprensibile. La sua visione allucinata della società la porterà quasi sull’orlo della follia e le farà quasi desiderare di ritornare incosciente e legata sul palco. Ma è lei ad avere una visione allucinata della società? O dal suo punto di vista, completamente puro e libero riesce a vedere il vero volto delle persone?
La proposta musicale di “A Strings’ Dramedy” è un Folk/Death Metal con una forte componente sinfonica, in cui si alternano ritmiche violente, cori dal carattere epico, fraseggi folk e molte altre influenze.
In attesa del primo singolo in uscita breve potete ascoltare l’anteprima dell’album sul player qui sotto.

Macaria_band

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login