Lucky Bastardz: il video dell’acoustic ballad “Tear In The Wind”

Comunicato stampa:

I Lucky Bastardz hanno rilasciato il secondo videoclip tratto dal loro ultimo lavoro “Be The One”, uscito a febbraio per Sliptrick Records.
Si tratta di “Tear in the Wind”, la loro prima ballad completamente acustica e orchestrata da Antonio Agate (ex Secret Sphere). Ospite speciale del brano, la flautista Carla Lupo.

Il video è stato diretto da Marco Lazzarini e girato, come il precedente “My Best Enemy” da Samuele Valle per Gaston Video. L’editing e la post produzione sono ancora una volta a cura del cantante Tiziano Spigno. Attori principali della storia: Federico Cartolano, Maria Vercellino, la giovanissima debuttante Giorgia Pilati e la cantante alessandrina Elisabetta Gagliardi.
Ecco “Tear in the Wind” nelle parole di Marco Lazzarini, autore del brano:

“Tear in the Wind’ è una canzone che parla di un sogno ricorrente, un sogno di quelli che ti lasciano una sensazione accostabile alla malinconia, ma che una volta svegliato non riesci a ricordare. Questo insegna che i dolori più grandi a volte possono tornare indietro in modi e tempi che non siamo in grado di presagire: solo affrontando quanto di più ci ha fatto soffrire potremo finalmente liberarci, e risvegliarci sereni.

Intanto continua la promozione live di “Be The One”: i Lucky Bastardz apriranno le danze al Tom Hell’s Rock Fest, sabato 5 maggio, presso l’ArciTom di Mantova.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login