Luca Turilli’s Rhapsody: il nuovo singolo “Il Cigno Nero [Reloaded]”

I Luca Turilli’s Rhapsody pubblicheranno il 9 dicembre tramite Nuclear Blast una versione remixata in Dolby Atmos del loro ultimo album, “Prometheus, Symphonia Ignis Divinus”. Un’anteprima dall’album, il singolo “Il Cigno Nero” in versione Reloaded, è ora dipsonibile online per il download su iTunes e sulle principali piattaforme digitali direttamente tramite il sito web Nuclear Blast. Il remix è stato curato dal leggendario produttore ed ingegnere del suono Chris Heil (Scorpions, David Bowie), verrà proposto per le nomination ai Grammy 2017 e sarà accompagnato da un doppio CD live dal titolo “Cinematic And Live”, prodotto da Luca Turilli e Alex Landenburg, mixato da Christian “Moschus” Moos allo Spacelab Studio (Grefrath, Germania) e masterizzato da Simone Mularoni al suo Domination Studio (San Marino).
Questa la tracklist del live album:
CD1

“Nova Genesis”
“Il Cigno Nero” [Reloaded]
“Rosenkreuz (The Rose And The Cross)”
“Land Of Immortals”
“Aenigma”
“War Of The Universe”
“Of Michael The Archangel And Lucifer’s Fall” [Extract]
“Excalibur”
“The Ancient Forest Of Elves”
“Son Of Pain”
“Prometheus”
Drum Solo
“Knightrider Of Doom”
“Warrior’s Pride”

CD2

“The Astral Convergence”
“The Pride Of The Tyrant”
“Tormento E Passione”
“Demonheart”
Bass Solo
“Warrior Of Ice”
“Of Michael The Archangel And Lucifer’s Fall Part II – Of Psyche And Archetypes”
“Dark Fate Of Atlantis”
“Dawn Of Victory”
“Quantum X”
“Ascending To Infinity”
“Emerald Sword”
“Finale”

luca-turillis-rhapsody-prometheus-the-dolbt-atmos-experience

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login