Lords Of Chaos: in proiezione a Torino a fine gennaio, i dettagli

Lords Of Chaos“, il film che racconta la scena black metal norvegese dei primi anni ’90, sarà proiettato in Italia tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio, a Torino, nell’ambito del Seeyousound International Music Film Festival. Di seguito tutte le informazioni nel relativo comunicato stampa:

Proiezioni italiane di Lords of Chaos di Jonas Åkerlund

In programma sabato 26 gennaio alle 17.20 e sabato 2 febbraio alle 20 al Cinema Massimo di Torino, Lords of Chaos è in concorso nella sezione lungometraggi LONG PLAY FEATURE, della V edizione di SEEYOUSOUND International Music Film Festival, che si terrà dal 25 gennaio al 3 febbraio al Cinema Massimo di Torino.

10 giorni di documentari, lunghi, cortometraggi e videoclip in anteprima italiana, film fuori concorso, eventi, live e dj set che mostreranno generi, correnti e personaggi della storia della musica che hanno influenzato l’immaginario e il sentire collettivo, o in cui la musica è coprotagonista di storie e immagini degne dei più grandi festival internazionali.

In concorso 44 titoli divisi tra LONG PLAY FEATURE e LONG PLAY DOC che offrono al pubblico 6 lunghi di finzioni e 6 documentari musicali selezionati tra le migliori produzioni internazionali; il contest per cortometraggi 7INCH e l’immancabile SOUNDIES, concorso per il formato ‘musicale’ per eccellenza. Oltre alle sezioni competitive, in programma le rassegne internazionali RISING SOUND e INTO THE GROOVE, che da sempre mostrano anime opposte e complementari della musica.

Novità di questa V edizione, un programma di sonorizzazioni, live e dj set che accompagneranno le proiezioni in sala, con musicisti emergenti provenienti ed eventi in cui cinema e musica si sposeranno dal vivo.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login