Living Deäd Lights: il video di ““This Is Our Evolution”

Riceviamo e pubblichiamo:

This Is Our Evolution”, nuovo video dei Living Deäd Lights, è ora disponibile in esclusiva mondiale qui:
Revolver Magazine USA
Front Magazine UK
RockZone SPAIN

Dopo il grande successo di critica ottenuto dall’EP omonimo e l’ottimo riscontro di pubblico durante il tour europeo del 2011, gli americani Living Deäd Lights fanno il loro strepitoso ritorno con il nuovo singolo “This Is Our Evolution”, che anticipa l’uscita dell’attesissimo album di debutto, prevista per il 27 gennaio 2014 e dal titolo “Black Letters” (Gb Sound Label). Registrato presso gli Hobby Shop Recording Studios di Los Angeles assieme al produttore Fred Archambault (Avenged Sevenfold, Deftones), David Spreng (Bob Dylan, Alice Cooper) e masterizzato da Tom Baker (NIN, Marilyn Manson, Rob Zombie).
Il video di “This is our Evolution” è stato girato nell’arido deserto di Vasquez Rocks in California e diretto dal celebre regista di Mötley Crüe, Slipknot, My Chemical Romance: Mr. Paul P.R. Brown.
Le immagini vedono i Living Deäd Light suonare in un paesaggio affascinante e selvaggio: una cornice ideale e perfettamente in linea con le origini dure e crude della band. Nel video si susseguono le vicissitudini di una ragazza alla ricerca della propria identità, indossando una maschera, quella tipica di chi non riesce a ritrovarsi in se stesso.
It’s all in vain if we can’t see us for ourselves
È come rinchiusa in un cerchio senza via d’uscita, dove è inutile scappare perché i ricordi non si possono sostituire, essi riaffioreranno sempre… La band ha dichiarato:

Questa canzone è stata scritta per risvegliare gli animi delle persone e aiutarli a trovare se stessi, a evolversi e andare avanti senza paure

Living Dead Lights

selene.farci

view all posts

La mistress del team news di Metallus.it. Ogni virgola fuori posto è una frustata ai poveri redattori che ormai implorano pietà. Dalla Sardegna con furore, ma al posto del tunz tunz del Billionarie il suo pensiero fisso è la Love Machine di Blackie Lawless. Si divide tra la macchina fotografica, matrimoni e metallo colante.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login