Living Colour: cambio di special guest per la data italiana

Riceviamo e pubblichiamo:

Purtroppo per motivi personali Little Axe ha annullato la propria partecipazione al tour europeo di supporto ai Living Colour. Per l’unica data italiana del prossimo 16 marzo al Factory di Milano, viene quindi aggiunta la presenza speciale di una band tutta italiana: i WHAT A FUNK!

What A Funk e l’urlo della ribellione di una tribu urbana. Sul palco sono come guerrieri che combattono una guerra sfoderando la propria arma migliore, la musica: contro le imposizioni della societa odierna, contaminata dalla tristezza e da falsi ideali, senza rispetto per la terra che infesta.
I segni fluorescenti sui visi di questi tre musicisti sono la loro personale maschera di battaglia che li rende pronti allo scontro fino allo stremo delle forza, attraverso un crossover potente e sporco, che unisce sapientemente la melodia sporca del grunge alla spensieratezza irrazionale del funk, passanti per liriche hip hop mescolate a urla e cori tribali. Freschi dell’uscita di Javao questi tre moschettieri del funk hanno da poco pubblicato il video per il singolo Atmosphere (guarda il video in fondo alla news). Assolutamente devastanti in assetto live, propongono un’esplosione scenica, teatrale e di coinvolgente impatto che accompagnera in maniera perfetta l’unico appuntamento italiano in compagnia dei Living Colour di cui riportiamo di seguito i dettagli:

LIVING COLOUR + What A Funk
16.03.13 | Factory, Milano | evento facebook
Ingresso 20 €
Biglietti in vendita su www.hubmusicfactory.com
Prevendite disponibili all’interno dei circuiti Bookingshow, Vivaticket e Ticketone.

Apertura porte ore 20 inizio concerto ore 21
Grazie dell’attenzione.

Per rimanere sempre aggiornati sul calendario di Hub: www.hubmusicfactory.com | www.facebook.com/hubmusicfactory

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login