K.K. Downing: “I Judas Priest hanno sbagliato a non chiedermi di tornare nella band”

Quando i Judas Priest hanno dovuto sostituire Glenn Tipton a causa delle sue condizioni di salute, un altro ex membro della band, K.K. Downing, non ha preso molto bene il fatto di non essere stato contattato per una eventuale sostituzione di Tipton e, quindi, un suo rientro nella band. Downing ha rilasciato diverse dichiarazioni a riguardo nelle ultime settimane per esprimere il suo punto di vista, ma ce n’è una nuova a disposizione, rilasciata nel corso di una recente intervista, che sintetizza bene il suo pensiero:

Non volevo causare controversie o problemi ad alcuno con le mie dichiarazioni di inizio anno. Ho detto che ero shoccato e colpito che i Priest non mi avessero chiesto di tornare nella band quando c’era un posto disponibile, perchè se io avessi detto: “No, non sono in grado”, per un qualsiasi motivo, perlomeno a loro sarebbe andata bene così. Avrebbero potuto dire: “Abbiamo chiesto a K.K., perchè capiamo che è impportante anche la voce dei fan. I fan sono il motivo del nostro successo. I ffan ci sono stati fedeli per 40 anni. Anche i fan hanno una voce e un punto di vista”. Ma la band non me lo ha chiesto, e penso che questo sia stato sbagliato. Ma, naturalmente, se io avessi detto: “Sì, torno nella band e riprendo il mio ruolo”, allora penso che avrei avuto diritto di farlo, veramente, perchè non ero in grado di continuare con Glenn.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login