Kee Marcello: “Odio il grunge. Ha distrutto il rock ‘n’ roll!”

Non ha peli sulla lingua l’ex chitarrista degli Europe Kee Marcello, ed attacca il grunge perchè a suo modo di vedere “ha ucciso il rock”. Intervistatoda EonMusic, il chitarrista (da poco tornato con l’album “Scaling Up” ) ha puntanto il dito contro la scena grunge.

Eravamo una delle poche band (Europe nda.) in grado di reggere l’urto del grunge, e questo per il grande successo di album come “Out Of This World” e “Prisoners In Paradise”. In pochi si resero conto di tutto questo ed i giornalisti ancora oggi pensano che siano stati due album di poco peso per via del successo mondiale di “The Final Countdown”.

C’è anche spazio per un retroscena, e riguarda la mancata reunion con la band nel 2003 con annesso ultimo assalto alla scena partita da Seattle.

Si parlava di una soluzione con due chitarristi, ma poi non so cosa è successo dopo. Il passo successivo è stato quando il loro manager è venuto a trovarmi nel mio studio per dire che la band avrebbe continuato in 5 con un perentorio “Sei fuori”. Nonostante tutto c’è un’idea che mi frulla in testa: quella del “Revenge On Grunge Tour”. Un modo per dire “Siamo tornati. E tu sei morto!” Io odio il grunge! Il grunge ha distrutto il rock’n’roll.

05-Kee Marcello-27 Marzo 2016-Milano-Black Hole-Matteo Donzelli

Saverio Spadavecchia

view all posts

Capellone pentito (dicono tutti così) e giornalista in perenne bilico tra bilanci dissestati, musicisti megalomani e ruck da pulire con una certa urgenza. Nei ritagli di tempo “untore” black-metal @ Radio Sverso. Fanatico del 3-4-3 e vincitore di 27 Champions League con la Maceratese, Dovahkiin certificato e temibile pirata insieme a Guybrush Threepwood. Lode e gloria all’Ipnorospo.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login