Kari Rueslåtten: con gli Storm “non mi piacque il risultato finale”

Ve li ricordate gli Storm, magnifico oscuro trio composto da Fenriz (Herr Nagell), SatyrKari Rueslåtten? Autori di un solo lavoro, “Nordavind“, uscito nel 1995 e pionieri del viking sound, la band si sciolse poco dopo, non senza qualche strascico polemico, soprattutto riguardo allo split tra Kari e il resto della band. La cantante infatti non avrebbe apprezzato i testi anticristiani, imposti da Satyr e Fenriz. Abbiamo avuto modo di parlare proprio con Kari in occasione dell’uscita del suo nuovo album “To The North” e abbiamo colto l’occasione per tornare sul luogo del misfatto. Ecco cosa ci ha detto a riguardo.

Sembra che tu non sia stata particolarmente orgogliosa del controverso album “Nordavind” che hai registrato con gli Storm di Fenriz e Satyr. E’ vero? 

Eh, eh, eh, ma no, non è andata proprio così!

Dunque la tua avversione verso quel disco fu solo un pettegolezzo? 

Più o meno. Non sono pentita di nulla di quello che ho fatto, all’epoca era davvero dentro la scena metal e dopo aver fatto parte dei The 3rd And The Mortal è stata una scelta naturale per me entrare a far parte di un altro gruppo metal. Quando mi proposero l’idea ne fui entusiasta e accettai, mi sembrava molto buona. E lo era. Più che altro non mi piacque il risultato finale.

Storm-Nordavind-Satyr-Fenriz-Kari

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login