Kaledon: track list e artwork del nuovo album

Riceviamo e pubblichiamo

I power metallers capitolini Kaledon hanno rivelato la copertina e la track list del loro nuovo, imminente album ‘Antillius: The King Of The Light’, disponibile a partire dal 18 novembre 2014 su Scarlet Records.

La track list:

01) In Aeternum
02) The Calm Before The Storm
03) Friends Will Be Enemies
04) Elisabeth
05) New Glory For The Kingdom *
06) The Party
07) The Evil Conquest *
08) Light After Darkness
09) The Angry Vengeance
10) My Will
11) The Glorious Blessing *
12) The Fallen King
*Bonus tracks – Digipack Edition

La band ha inoltre confermato la presenza della talentuosa cantante Angela Di Vincenzo dei Secret Rule in veste di ospite nella ballad ‘Elisabeth’.

A distanza di circa un anno e mezzo da ‘Altor: The King’s Blacksmith’, tornano i Kaledon con ‘Antillius: The King Of The Light’, un nuovo album di power metal sinfonico, potente e maestoso, il primo che la band realizza con la nuova lineup, che vede l’aggiunta del tastierista Paolo Campitelli e del batterista Massimiliano Santori, giá con i Kaledon durante il “Forging The Road Tour 2013”. Il nuovo album é interamente incentrato sulla vita del re di Kaledon, Antillius. Dopo la fine della saga ‘Legend Of The Forgotten Reign’, iKaledon stanno dedicando un album ad ogni personaggio  della saga stessa. Questo permetterá di rivivere concetti giá raccontati nei dischi precedenti ma dal punto di vista del personaggio in oggetto. ‘Antillius’ è stato curato, come ormai da tradizione, da Giuseppe Orlando presso gli Outer Sound Studios di Roma, mentre la copertina è stata realizzata da Felipe Machado Franco (Blind GuardianRageRhapsody Of Fire, Iron Savior). La band sta attualmente lavorando ad un tour invernale di supporto al nuovo album. Si consiglia di seguire www.scarletrecords.it e www.kaledon.com per tutti gli aggiornamenti.

Kaledon

selene.farci

view all posts

La mistress del team news di Metallus.it. Ogni virgola fuori posto è una frustata ai poveri redattori che ormai implorano pietà. Dalla Sardegna con furore, ma al posto del tunz tunz del Billionarie il suo pensiero fisso è la Love Machine di Blackie Lawless. Si divide tra la macchina fotografica, matrimoni e metallo colante.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login