Kai Hansen: ad agosto il primo disco solista intitolato “XXX – Three Decades In Metal”

Comunicato stampa:

Hansen Friends Logo

KAI HANSEN ANNUNCIA LA RELEASE DI “XXX”, IL SUO PRIMO ALBUM SOLISTA
ESCLUSIVA PERFORMANCE AL WACKEN OPEN AIR 2016

Kai Hansen, earMUSIC e WACKEN Foundation sono lieti di annunciare la release di “XXX – Three Decades In Metal“, il primo album solista di Kai Hansen, figura leggendaria della scena heavy metal tedesca sin dagli anni 80, grazie alla fondazione prima degli storici Helloween, e più tardi di Gamma Ray e Unisonic.

XXX” è un album 100% Hansen-style, e come suggerisce il titolo è un riferimento a tutta la carriera del compositore tedesco ma non solo. Cosi come dice lo stesso Kai è dedicato a tutte quelle persone che credono nei propri sogni e che hanno passione per la musica ed infatti tutti i proventi del pre-order di “XXX” saranno donati alla Wacken Foundation, un’associazione attiva ormai da 7 anni che aiuta e supporta  le giovani band hard rock ed heavy metal.

Il disco è stato registrato ai Chameleon Studio di Amburgo e sarà pubblicato in agosto 2016. La band che ha accompagnato Kai Hansen nelle registrazioni di “XXX” è formata da Alex Dietz (chitarrista degli Heaven Shall Burn) al basso, Eike Freese (tecnico e co-produttore dell’ultimo album dei Gamma Ray) alla chitarra e il fenomenale Daniel Wilding (Carcass) alla batteria. Inoltre saranno presenti ulteriori ospiti non ancora annunciati.

Di seguito un il video di Kai Hansen e Eike Freese e la presentazione di “XXX”.

La band terrà uno show esclusivo al Wacken Open Air 2016.

kai hansen foto band studio

Pasquale Gennarelli

view all posts

"L'arte per amore dell'arte". La passione che brucia dentro il suo cuore ad animare la vita di questo fumetallaro. Come un moderno Ulisse è curioso e temerario, si muove tra le varie forme di comunicazione e non sfugge al confronto. Scrive di Metal, di Fumetto, di Arte, Cinema e Videogame. Ah, è inutile che la cerchiate, la Kryptonite non ha alcun effetto su di lui.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login