Judas Priest: Halford: “I fan amano Defenders, i testi che ho scritto continueranno a vivere”

Mi considero un messaggero e i testi che ho scritto, così pieni di significato, aiutano i brani a continuare a vivere“.

Questo è quello che pensa Rob Halford di se stesso e delle sue storiche canzoni. In un’intervista rilasciata ai microfoni di Goldmine, il cantante britannico ha discusso della nuovissima edizione di “Defenders Of The Faith“, uno dei capisaldi dell’heavy metal rilasciato nel 1983 e recentemente ripubblicato per il 30 anniversario dell’album, affermando quanto segue:

Ho sempre sentito di avere questo ruolo nei Priest, di portare un messaggio, che esso fosse di grande valore o semplicemente un messaggio di intrattenimento. Sono un avido lettore e mi piacciono i film, mi piace qualsiasi aspetto dell’arte. Visualmente, trovo che sia molto stimolante dato che sono un compositore, un liricista. Me la sono spassata con quel disco, scrivendo di vampire, sentinelle e parole impronunciabili. I fan amano tanto quel disco. Abbiamo suonato alcune delle canzoni dell’album a Brisbane e gli australiani ci sono usciti di testa. Un sacco di giovani fan metallari erano presenti. Stavo guardando la folla e ho visto che c’erano tantissimi ragazzini impazzire per un album pubblicato quando loro ancora non c’erano. Per me quello è uno degli aspetti che più mi scalda il cuore; anche se questo disco ha già 30 anni, è ancora in grado di toccare il cuore della gente dopo tutti questi anni.

L’ultimo album dei Priest, “Redeemer Of Souls“, è uscito lo scorso anno e giust’appunto a novembre lo stesso frontman ha dichiarato che la band aveva già iniziato a collezionare idee per dare un seguito al platter. Ricordiamo, inoltre, che la band suonerà il prossimo 23 giugno a Milano, Summer Arena Assago!

robhalford

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login