Jinjer: il video live di “Pit Of Consciousness”

Comunicato stampa:

Nel bel mezzo della pandemia globale del Covid-19 e con gli appassionati di musica chiusi in casa, la band ucraina modern metal JINJER porta la follia sui nostri schermi attraverso il video ufficiale dal vivo della terremotante canzone “Pit Of Consciousness”, tratta dall’ultimo album, “Macro”.

Il video è stato filmato da Oleg Rooz (Suicidal Tendencies, The Dillinger Escape Plan, Enter Shikari) durante il concerto tenuto a Kiev nel 2019.

Il bassista Eugene Abdukhanov commenta:

Quando abbiamo registrato questo show eravamo alla fine di un tour di sei mesi e, in mezzo a tutta quella follia, siamo riusciti a scrivere e registrare ‘Macro’… È stato un periodo estremamente stressante, ma è stato uno dei momenti più positivi della nostra vita. Le cose ora come ora sembrano piuttosto tristi e nessuno sa che cosa succederà dopo. Vogliamo pubblicare questo video con la speranza di far sapere alla gente che, per quanto le cose diventino folli, confuse e spaventose, TEMPI MIGLIORI sono in arrivo. Usiamo il tempo in cui siamo a casa, in isolamento, per dare una bella occhiata dentro a noi stessi e conoscere il nostro vero io…

Riff pesanti, voci aggressive e testi sorprendentemente profondi rendono “Macro” il loro album più evoluto, portando l’ascoltatore in un viaggio di trauma, lotta di potere e avidità sullo sfondo di un progressive groove metal.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login