Jason Becker: il messaggio per i 50 anni del chitarrista pubblicato sul web

L’ex chitarrista dei Cacophony e di David Lee Roth Jason Becker compie oggi 50 anni, essendo nato il 22 luglio 1969. Per questa occasione, la madre Pat ha pubblicato un messaggio sul sito uffficiale del chitarrista e sui canali social per aggiornare i fan sulle condizioni di salute del musicista.

Ciao a tutti. Il compleanno di Jason si avvicina (il cinquantesimo!) e so, dato che non è stato molto sui social ultimamente, che vi starete chiedendo tutti come stia. Lui non vede l’ora di festeggiare il suo compleanno, come ogni anno, di vedere i suoi amici e di ascoltare nuove storie. Inoltre, non abbiamo festeggiato a sufficienza l’uscita dell’album “Triumphant Hearts” a causa di tutti i problemi di salute. Questo vuol dire che dovremo programmare una grande festa. Sfortunatamente, questo non è il momento più adatto. Speriamo che la situazione cambi presto. Le sfide sono state spaventose e continuano a rimanere misteriose. Proprio quando Jason crede di avere capitoo perchè si sente mancare il respiro e stanco, e ha la cura,  il problema si ripresenta e noi cerchiamo una nuova cura quando non esiste una causa chiara. E’ stato difficile rimanere concentrati e positivi, ma l’ottimo riscontro ricevuto per l’album, l’affetto e l’attenzione da parte di tutti, e alcune eccellenti distrazioni, come il telefilm Monk, stanno aiutando tutti a passare questo periodo e ci aspettiamo di ritornare più forti di prima. Non so come festeggeremo il suo compleanno quest’anno (forse guardando Lo squalo, Amadeus, I predatori dell’arca perduta e Alien uno dopo l’altro, HA HA!), ma noi saremo con lui e saremo pieni di amore, speranza e gratitudine. E programmeremo una ffesta non appena potremo farlo. Grazie a tutti per i vostri auguri, supporto e affetto attraverso gli anni. Stay tuned!

Pat Becker

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login