James LaBrie: “John a un certo punto mi ha proposto di coinvolgere un paio di cantanti femminili”

I Dream Theater hanno di recente pubblicato il loro nuovo attesissimo album, “The Astonishing“, oltre due ore di musica per l’opera più ambiziosa di Petrucci e soci, una rock opera imponente e maestosa, senz’altro unica e originale. La storia raccontata nel disco è decisamente complessa e James LaBrie ha dovuto interpretare ben sette diversi personaggi. Ma prima di immergersi in questo difficile compito, ha pensato di coinvolgere diversi cantanti per per interpretare i vari personaggi della storia?

In realtà ne abbiamo parlato. John a un certo punto mi ha proposto di coinvolgere un paio di cantanti femminili per le parti dei rispettivi personaggi. Ci abbiamo pensato ma poi ci siamo resi conto che sarebbe stato molto difficile poi replicare il tutto dal vivo. Avremmo dovuto portare con noi altre cantanti, cosa non facilissima. Dopo aver preso coscienza di ciò, mi sono dato da fare, in modo che le diverse voci, soprattutto quelle femminili fossero distinguibili attraverso piccoli accorgimenti. Penso che il risultato sia buono.

Vi ricordiamo che sono online la recensione di “The Astonishing” e l’intervista a James LaBrie.

dream-theater-2016

selene.farci

view all posts

La mistress del team news di Metallus.it. Ogni virgola fuori posto è una frustata ai poveri redattori che ormai implorano pietà. Dalla Sardegna con furore, ma al posto del tunz tunz del Billionarie il suo pensiero fisso è la Love Machine di Blackie Lawless. Si divide tra la macchina fotografica, matrimoni e metallo colante.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login