Incite: prendono posizione contro il bullismo nella nuova canzone “War Soup (feat. Max Cavalera)”

Comunicato stampa:

Con la data di uscita del loro nuovo album in studio “Wake Up Dead”posticipata all’8 aprile, i thrash metaller dell’Arizona INCITE sono ancora più entusiasti di condividere oggi un altro antipasto dal disco, ‘War Soup’. La nuova traccia groovy e grintosa è la prima canzone degli INCITE a vedere un duetto tra Richie e Max Cavalera, un incontro storico di generazioni heavy metal, oltre che un inno a prendere coraggio e affrontare i bulli.

Il cantante Richie Cavalera commenta: “La nostra nuova canzone ‘War Soup’ è una di quelle che spaccano di più del nostro repertorio! È brutale, piena di groove e vede la partecipazione di Max Cavalera alla voce!!! Alzate il volume e scapocciate. La canzone parla di come affrontare i bulli, di non farsi mettere i piedi in testa, di parlare e di reagire. Sono sempre stato tranquillo, timido e gentile e la gente si è approfittata di me per questo, quindi ora uso la mia voce, la mia forza, per non avere più paura“.

“Wake Up Dead” è preordinabile QUI nei seguenti formati:
– Digipak CD
– LP (black)
– LP (purple + black marbled, limitato a 500 copie)
– digitale

Nei loro cinque album “The Slaughter” (2009), “All Out War” (2012), “Up in Hell” (2014), “Oppression” (2016) e “Built to Destroy” (2019) hanno cementato la loro reputazione, divenendo una delle principali armate groove d’America, capaci di colpire pesantemente con la loro miscela di maestria thrash vecchia scuola, groove senza tempo, aggressività frenetica, melodia, abilità e spavalderia! Quella che è iniziata come una band di sbarbatelli che giravano per gli Stati Uniti su un furgone di merda, suonando in piccoli club, si è evoluta nel tempo in una band con il potenziale, la passione e il potere di diventare uno dei più grandi esponenti del groove metal.

INCITE sono:
Richie Cavalera | voce
Eli Santana | chitarra
Christopher “EL” Elsten | basso
Lennon Lopez | batteria

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login