Ian Gillan: “E’ troppo tardi per una reunion con Ritchie Blackmore”

Nel corso di una recente intervista, il cantante dei Deep Purple Ian Gillan ha dato una risposta che chiude, apparentemente una volta per tutte, le voci e le dichiarazioni su un possibile incontro con Ritchie Blackmore, anche solo per un unico show celebrativo.

Vi faccio un esempio. Diciamo che hai divorziato, e che c’è stata acrimonia, ci sono state difficoltà. Molti parenti e i tuoi figli ne sono stati colpiti, ma poi la vita è andata avanti. Poi ti sei sposato un’altra volta. E poi qualcuno ti dice: “Oh, vogliamo che tu torni insieme alla tua ex moglie, e tu e lei e la tua nuova moglie state tutti insieme e vi divertiate”. Riuscite a immaginare quanto sarebbe difficile in termini umani? Ora, capisco che noi siamo dei professionisti e abbiamo molte responsabilità, ma, ad essere sinceri, quando prendiamo una decisione non prendiamo mai in considerazione gli aspetti commerciali o il punto di vista dei fan o tutte quelle cose, perchè quello che facciamo sempre è il più naturale possibile, riguarda il seguire la nostra passione e sperare che tutto questo piaccia al pubblico. La storia è nota a tutti, quando Ritchie se n’è andato i Purple erano in una parabola discendente, poi è arrivato Steve Morse e abbiamo ricominciato a salire. Quindi sarebbe impossibile tornare con lui, e penso che, man mano che gli anni passano, stia diventando sempre più difficile, perchè nessuno è interessato a una cosa del genere. Non proviamo grandi entusiasmi o sentimenti negativi nei confronti di Ritchie, stiamo avendo uno scambio di comunicazioni e di idee attraverso i nostri uffici, ma penso che sia troppo tardi. Adesso stiamo pensando alla fine e qualsiasi altra cosa aprirebbe una serie di cancelli e tutto ricomincerebbe da capo. Per quanto ne so, tutti nella band pensano che sarebbe una cattiva idea, quindi lasciamo tutto così com’è. Auguriamo a Ritchie tutto il meglio, che continui a fare quello che sta facendo, e noi faremo lo stesso. Le cose stanno andando molto bene adesso.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login