Hydrogen Festival 2014: da Robert Plant agli Scorpions a Piazzola sul Brenta (PD)

Comunicato stampa:

Hydrogen Festival
Negramaro, 6 luglio
Massive Attack, 9 luglio
Robert Plant and North Mississippi All Stars, 14 luglio
James Blunt, 15 luglio
Paolo Nutini, 17 luglio
Scorpions, 18 luglio UNICA DATA ITALIANA
Emma, 19 luglio
Elisa, 25 luglio
 Company Arena, Piazzola sul Brenta, Padova

Torna la grande musica live del Hydrogen Festival, a Piazzola sul Brenta (PD).

La kermesse, giunta alla settima edizione, porterà sul mega palco della Company Arena il meglio della musica italiana e straniera, a partire dal 6 luglio.
Forte di oltre 300.000 presenze nelle precedenti 6 edizioni, l’Hydrogen Festival si conferma uno degli eventi musicali e culturali più interessanti in Italia, unendo al valore degli artisti la bellezza della location, che gode di una impareggiabile quinta naturale data dalla facciata di Villa Contarini e dal grande porticato.

In 19 giorni andranno in scena 8 artisti, selezionati, come nelle scorse edizioni, in base all’unico criterio della qualità, cercando di andare incontro ai gusti più diversi: in calendario quindi la storia del rock di Robert Plant e degli Scorpions, l’elettronica dei Massive Attack, il rock degli Scorpions, il pop di Blunt e Nutini, per chiudere con la grande musica italiana dei Negramaro, Elisa e Emma; tutti i colori dello spettacolo dal vivo.

“L’Hydrogen Festival rappresenta una grande opportunità – dichiara il Sindaco di Piazzola sul Brenta, Renato Marcon – un momento fondamentale per la promozione e la crescita del territorio. Grazie alla musica arrivano in città migliaia di persone, sia dalle zone limitrofi ma anche, e soprattutto, da altre regioni d’Italia e dall’estero. Trecentomila persone in 6 anni sono un dato che fanno di Piazzola del Brenta una delle principali capitali italiane della  musica; un risultato che ci rende molto orgogliosi e, allo stesso tempo, ci incita a lavorare ancora di più per offrire un servizio sempre migliore”

Il programma apre il 6 luglio con il rock dei Negramaro, tornati quest’anno veri e propri re dei palchi italiani.

Il 9 luglio tornano, dopo il memorabile live di 4 anni fa, i Massive Attack, vera leggenda della musica elettronica britannica, padri di quel trip-hop che ha influenzato tutta la musica degli anni ’90. Rumors parlano di un nuovo album in uscita, notizia che dà al live un interesse duplice.

Il 14 luglio arriva il mito immortale di Robert Plant, anima dei Led Zeppelin, accompagnato sul palco da una band straordinaria, i North Mississippi Allstars.

James Blunt e le sue melodie pop saranno invece protagonisti il 15, mentre il 17 il pubblico dell’Hydrogen Festival avrà modo di conoscere il talento puro di Paolo Nutini.

Venerdì 18 un concerto imperdibile per gli amanti del grande rock: a dare infatti l’addio ai fan italiani con la loro unica data italiana del loro Farewell tour saranno gli Scorpions, band che ha scritto pagine indimenticabili del hard rock mondiale.

Sabato 19 spazio alla musica italiana con il talento di Emma, che torna in scena per poche data estive.

A chiudere il programma, il 25 luglio, Elisa, il cui tour sta conquistando il pubblico di tutta Italia.

L’area live sarà dotata di wifi gratuito, area relax e area giochi, e sarà presto annunciato il calendario di eventi minori, tra musica, libri e enogastronomia, in modo da dare continuità alla programmazione. Non sono infatti solo i grandi nomi a fare dell’Hydrogen Festival un grande evento, ma anche l’accoglienza, fatta di parcheggi comodi, di una viabilità intelligente, di un centro città pedonalizzato e di molte piccole grandi attenzioni che rendono ogni serata un momento piacevole, al di là della musica.

biglietti per tutti gli eventi sono in vendita al sito www.zedlive.com e www.fastickets.it, presso il circuito di prevendite Fastickets (elenco completo su www.zedlive.com; a Padova e Treviso Coin Ticket Store), SuperFlash, Unicredit, Cariveneto e Ticketone.

Info www.hydrogenfestival.com – www.zedlive.com

Hydrogen Festival

selene.farci

view all posts

La mistress del team news di Metallus.it. Ogni virgola fuori posto è una frustata ai poveri redattori che ormai implorano pietà. Dalla Sardegna con furore, ma al posto del tunz tunz del Billionarie il suo pensiero fisso è la Love Machine di Blackie Lawless. Si divide tra la macchina fotografica, matrimoni e metallo colante.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login