Helloween: “Sono sollevato dal ritorno di Michael Kiske”, parola di Andi Deris

In una recente intervista, Andi Deris, attuale frontman degli Helloween, ha parlato dell’attesa reunion con Michale Kiske e Kai Hansen e si è detto più che contento dal ritorno dell’ex vocalist delle zucche di Amburgo.

Ecco quanto dichiarato da Deris:

“Tutto è cominciato quando, nel 2008, i Gamma Ray hanno suonato a supporto degli Helloween. E’ successo in maniera casuale, non era programmato, e io e Kai abbiamo pensato che sarebbe stato fantastico se Kai si fosse unito alla band per le ultime una o due canzoni. E’ stato uno spettacolo grandioso per il pubblico, per cui il passo successivo è stato abbastanza chiaro: bisognava chiedere a Michael Kiske la sua disponibilità per una vera reunion che però non distruggesse la band attuale. Abbiamo pensato piuttosto a qualcosa come uno show di due ore e mezza, tre ore, che portasse sul palco 30 anni di carriera con il cantante originale e me.
Credo di non dispiacere a Kiske. E lui non dispiace a me, anzi penso che sia una bella persona. E’ molto rilassato, per cui credo che ci troveremo bene insieme. Da un punto di vista egoistico, sono davvero felice di non dover cantare tutte quelle note acute dei brani dell’epoca Kiske. Sono così sollevato dal suo ritorno nella band, perchè così mi posso concentrare sulla mia roba. Credo che tutto funzionerà bene.”

Intanto vi ricordiamo che l’unica data italiana del “Pumpkins United Tour” si terrà il prossimo 18 Novembre al Mediolanum Forum di Assago (MI), per quello che si prospetta uno spettacolo da non perdere.

Ilaria Marra

view all posts

Braccia rubate alla coltivazione di olivi nel Salento, si è trasferita nella terra delle nebbie pavesi per dedicarsi al project management. Quando non istruisce gli ignari colleghi sulle gioie del metal e dei concerti, ama viaggiare, girare per i pub, leggere roba sui vichinghi e fare lunghe chiacchierate con la sua gatta Shin.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login