Hangarvain: è uscito il nuovo disco, “Roots And Returns”

Comunicato stampa:

Dopo quasi due anni di assenza dalle scene, tornano in pompa magna gli Hangarvain con un nuovo disco dal titolo “Roots And Returns“, rilasciato tramite Volcano Records.
La band che aveva pubblicato due dischi ed un Ep e condiviso il palco con grandi nomi del rock come The Darkness, Skillet, Gilby Clarke dei Guns N’ Roses, Y&T, Hardcore Superstar e L.A. Guns, era in silenzio dal 2016, anno d’uscita dell’ultimo lavoro “Freaks”, promosso con oltre 60 concerti in Italia ed Europa.
“Roots And Returns” che è stato masterizzato in Inghilterra da Pete Maher, storico ingegnere del suono di U2, Jack White e Linkin Park, rappresenta il ritorno a sonorità più southern rock ed hard blues rispetto al precedente disco che invece aveva segnato una svolta verso l’alternative, ed è stato anticipato nelle scorse settimane dal capolavoro del rhythm and blues datato 1968 e completamento riarrangiato in chiave hard ‘n heavy, “I Heard It Through The Grapevine” di Marvin Gaye, e dal singolo “Roots And Returns”.
Il nuovo disco degli Hangarvain è disponibile in streaming su Spotify ed in download su tutti i digital service providers oltre che in formato fisico durante i concerti della band e sul sito ufficiale della band.

Online il primo singolo, “Roots And Returns“:

Di seguito l’artwork di copertina.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login