Graveworm: in concerto in Sudamerica, Cina… e l’Italia?

Si erano perse un po’ le tracce dei Graveworm, band alto-atesina da sempre autrice di un ottimo mix tra black, death e gothic metal. Finalmente il nuovo “Ascending Hate” vede la luce oggi 19 giugno per AFM Records, riconfermando la bontà della proposta della band. Come ben sappiamo, per molte band italiane, suonare in patria è da sempre croce e delizia. Ce lo conferma anche Stefano Fiori, cantante della band che, ai nostri microfoni, ha dichiarato che la band intraprenderà alcune date in Sudamerica seguite da Cina e Giappone… ma per l’Italia non se ne parla prima del 2016. Un po’ triste… Ecco la dichiarazione completa.

Prima faremo un piccolo tour in Sudamerica dove non siamo mai stati, poi stiamo pianificando un paio di date in Cina e Giappone e per il prossimo anno é previsto un tour per promuovere il tutto. E spero proprio di poter fare un paio di date in Italia dato che non ci suoniamo quasi mai!

La dichiarazione è contenuta nell’intervista online da pochi giorni su Metallus.it

graveworm - ascending hate cover

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login