Header Unit

Glenn Hughes: l’autobiografia della voce del rock

Riceviamo e pubblichiamo:

Glenn Hughes con Joel McIver
GLENN HUGHES
L’autobiografia della VOCE del ROCK
dai Deep Purple ai Black Country Communion

Cantante, bassista e compositore, Glenn Hughes è ormai una leggenda, una vera e propria personificazione del rock inglese.

La sua carriera, iniziata negli anni ’60 con il combo beat Finders Keepers, è proseguita nell’acclamata band funk-rock dei Trapeze, da lui stesso fondata. È poi entrato nei Deep Purple proprio nel momento del loro massimo successo commerciale, e volando in giro per il mondo con il jet privato della band ha conosciuto la vera vita da rock star, non facendosi mancare davvero nulla.

Quando i Deep Purple si sono sciolti nel 1976, Hughes ha proseguito come solista realizzando numerosi album ed infinite collaborazioni, tra le quali spicca anche un breve periodo come frontman dei Black Sabbath.

Nel corso degli anni ha conosciuto la dipendenza da crack e da cocaina, prima della crisi che l’ha portato a scegliere tra la disintossicazione o la morte e che l’ha spinto ad entrare in terapia per ricostruire la propria vita e la propria carriera.

In questo libro Hughes racconta con onestà e tipico humor britannico tanto le sue avventure quanto le sue sfortune, arrivando fino alla recente formazione del supergruppo Black Country Communion.

I Cicloni 13 – 208 pagine + 16 di foto a colori – 16×23 – ISBN 978-88-96131-50-3 – 19,50 Euro

Glenn Hughes

selene.farci

view all posts

La mistress del team news di Metallus.it. Ogni virgola fuori posto è una frustata ai poveri redattori che ormai implorano pietà. Dalla Sardegna con furore, ma al posto del tunz tunz del Billionarie il suo pensiero fisso è la Love Machine di Blackie Lawless. Si divide tra la macchina fotografica, matrimoni e metallo colante.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login