George Lynch: non esclusi altri concerti con i Dokken in formazione originale

Mentre si avvicinano le date esclusive in cui i Dokken si esibiranno nuovamente nella loro formazione originale, crescono naturalmente l’attesa e le domande. Una fra le tante è se sarà mai possibile che i concerti programmati finora potranno avere un seguito. Stando a quanto dichiarato da George Lynch nel corso di una recente intervista, nulla è impossibile.

Se dovessi scommettere, direi che probabilmente c’è una probabilità del 50%. Ma diventa più complicato quando parliamo di più concerti, perchè abbiamo tutti i nostri altri impegni. Jeff [Pilson, ndr] è legato moklto strettamente ai Foreigner. Non è facile per lui prendersi un paio di settimane di vacanza. Questa probabilmente è la nostra restrizione più forte. Però sarebbe qualcosa che vorrebbero vedere sia i promoter che i fan. A livello di affari, sono sicuro che potrebbe essere fatto tutto molto facilmente, quindi, mai dire mai.

L’altra domanda che ci si pone, soprattutto conoscendo i precedenti fra i due, è come stia andando il rapporto fra Lynch e Don Dokken. Anche in questo caso il chitarrista è illuminante.

Sto cercando di essere positivo e quindi non voglio esser coinvolto in situazioni sbagliate. Diciamo che non abbiamo nessuna relazione in questo momento. Le uniche volte in cui ci vediamo è quando siamo on the orad e magari i Lynch Mob suonano nello stesso bill con i Dokken. Poi c’è stato un meeting di un’ora nell’ufficio di un management e qualche e-mail. Ma oltre a questo non c’è stata nessuna comunicazione, quindi non ci sono relazioni.

Un’ottima premessa per gli show che si prospettano, non c’è che dire…

Dokken001

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login