Geoff Tate: “I Queensrÿche non sono mai stati una grande band”

Geoff TateIn occasione dell’uscita di “The Key“, nuovo album degli Operation:Mindcrime di Geoff Tate, il frontman viene tempestato da tutte le varie riviste di settore da domande sui Queensrÿche.

Di seguito un estratto dell’intervista a Tate curata da MyGlobalMind, in cui il cantante dichiara che i Queensrÿche non sono mai stati una grande band.

I Queensrÿche erano davvero una grande band nei primi anni ’90, in particolare con il successo di “Silent Lucidity“. Che ricordi hai di quei giorni?

Geoff: Beh, sai, non siamo mai stati una grande band, onestamente. Abbiamo fatto solo un breve tour in grandi location. Siamo sempre stati una band che suonava in piccoli club o teatri, che erano fondamentalmente a nostra dimensione. Quando il nostro album “Empire” è uscito, abbiamo avuto un grande successo con la canzone “Silent Lucidity“, che per un breve periodo ci ha portati a pensare che avremmo iniziato ad essere headliner nelle arene, ma in realtà non lo abbiamo mai fatto. Siamo sempre stati una specie di band di culto che ha fatto appello ad un certo tipo di persona, non ci siamo mai costruiti per il consumo di massa.

L’album di debutto degli Operation:Mindcrime, “The Key“, uscirà il 18 settembre tramite Frontiers Records.

selene.farci

view all posts

La mistress del team news di Metallus.it. Ogni virgola fuori posto è una frustata ai poveri redattori che ormai implorano pietà. Dalla Sardegna con furore, ma al posto del tunz tunz del Billionarie il suo pensiero fisso è la Love Machine di Blackie Lawless. Si divide tra la macchina fotografica, matrimoni e metallo colante.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login