Fosch Fest: At The Gates, Folkstone, Destruction ed altre 5 conferme!

Comunicato stampa:

Il Foschfest 2016 riparte per una nuova grande avventura!

Sono passati più di tre mesi, ma non abbiamo ancora smaltito le sbornia di emozioni e carica della bollente edizione 2015!
Ma non vogliamo riprenderci del tutto e allora eccoci pronti ad annunciarvi la prima parte del bill per il 2016!

8 Band per iniziare e per farvi capire che anche quest’anno si fa davero sul serio!
AT THE GATES, FOLKSTONE, DESTRUCTION, Enslaved, Rise of Tyrants, Ulvedharr, Kanseil, Ancient Bards
e altre band che vi annunceremo presto!

Le date sono 22, 23 e 24 luglio 2016, sempre a Bagnatica (BG) Italy!

Le date di esibizione delle prime 8 band non possiamo ancora comunicarvele, ma siamo certi che per chi davvero crede nel Foschfest questo non sia un grande problema! Bisogna esserci per 3 giorni, dal primo all’ultimo secondo!!

E chi non può mancare al Foschfest 2016 avrà la possibilità di acquistare i biglietti di ingresso ad un prezzo assolutamente speciale!
Solo fino al 31 dicembre 2015:
€ 20 + prev biglietto un giorno (sabato o domenica)
€ 30 + prev abbonamento 2 giorni (sabato e domenica)
Il venerdì resta ad ingresso gratuito.

Da gennaio al 21 luglio 2016:
€ 30 + prev biglietto un giorno (sabato o domenica)
€ 40 + prev abbonamento 2 giorni (sabato e domenica)
Il venerdì ingresso gratuito

Dal 22 luglio 2016:
€ 39,90 + prev bilgietto un giorno (sabato o domenica)
€ 49,90 + prev abbonamento 2 giorni (sabato e domenica)
Il venerdì è gratuito

Il CAMPEGGIO? Confermato, immancabile e gratuito per tutti i possessori di biglietti! E con diverse novità in lavorazione…
Il PARCHEGGIO? Gigante, vicinissimo e gratuito!!

Le prevendite apriranno mercoledì 25 novembre.
I biglietti sono disponibili sul sito MAIL TICKET e nel punto vendita Bergamo Musica, via Nazionale 34 – Seriate (Bg)

Fosch Fest

selene.farci

view all posts

La mistress del team news di Metallus.it. Ogni virgola fuori posto è una frustata ai poveri redattori che ormai implorano pietà. Dalla Sardegna con furore, ma al posto del tunz tunz del Billionarie il suo pensiero fisso è la Love Machine di Blackie Lawless. Si divide tra la macchina fotografica, matrimoni e metallo colante.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login