Folkstone: la band si scioglie, annunciati gli ultimi live

Vi riportiamo di seguito il comunicato apparso poche ore fa sui canali social dei Folkstone, con cui la band annuncia il proprio scioglimento e le ultime date live, in programma nei prossimi mesi:

Un’Ultima Volta con Passo Pesante

“Diario di un ultimo…tour” non era uno scherzo. Abbiamo sempre pensato che fare musica fosse un’urgenza interiore condivisa. Quello che volevamo dire con il progetto Folkstone lo abbiamo detto in questi intensi anni passati a condividere con voi la nostra musica ed il nostro modo di farla. O almeno ci abbiamo provato, mettendo noi stessi in toto. Ecco quindi che si chiude un cerchio, i Folkstone si sciolgono. Volge alla fine una stupenda e profonda storia di musica, volti, parole ed amicizia.
Non ci vogliamo dilungare troppo. Tra poco si riparte con l’ultimo tour, per concederci la preziosa opportunità di potervi salutare a dovere…come solo voi che ci avete sostenuto album dopo album, concerto dopo concerto, anno dopo anno, meritate. Lo dicono tutti, ma noi lo crediamo davvero…siete il miglior pubblico che un “artista” possa chiedere. Grazie a tutti/e…ci vediamo per i saluti finali prima che il sipario cali per l’ultima volta.

-5 Ottobre – Revolver – San Donà di Piave (VE)
-6 Ottobe – Palco19 – Asti
-19 Ottobre – Orion Club – Ciampino (RM)
-23 Ottobre – Alcatraz – Milano
-25 Ottobre – Viper Theatre – Firenze
-26 Ottobre – Campus Industry – Parma
-9 Novembre – Area Exp – Cerea (VR)
-16 Novembre – TANZT Festival – Monaco (GER)

Formazione:
-Lorenzo Marchesi: voce, cornamuse, bombarde
-Roberta Rota: voce, arpa, cornamuse, bombarde
-Maurizio Cardullo: flauti, cornamuse, bombarde, cittern, bouzouki
-Federico Maffei: basso elettrico
-Luca Bonometti: chitarra elettrica
-Edoardo Sala: batteria
-Marco Legnani: ghironda, corde
-Giancarlo Percopo: cornamusa, bombarde

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login