Doom Over Karalis: i dettagli del festival con i Lord Vicar

Comunicato stampa:

Cagliari, DOOM OVER KARALIS V Festival
1 Ottobre 2016, CuevaRock Live, Quartucciu (CA), Sardegna
Unica data italiana dei LORD VICAR

Il Festival made in Sardinia Doom Over Karalis, dedicato al Doom e i suoi sottogeneri, arriva alla sua 5a edizione.
Quest’anno gli headliner del festival saranno i LORD VICAR, band Finlandese-Svedese-Inglese che non ha bisogno di troppe presentazioni e che vanta nella sua line up storici musicisti della scena Doom europea come Kimi Kärki (Reverend Bizarre) e Chritus (Saint Vitus).
Sarà l’unica data italiana per la band, nata nel 2007, che presenterà live i brani del recentissimo LP “Gates of Flesh”, pubblicato a giugno del 2016.

A supporto ci saranno quattro band locali: Black Capricorn, band isolana che vanta ormai un importante curriculum, recentemente reduci da importanti esperienze europee e nazionali (HELL OVER Hammaburg Festival, Navajo Calling Festival ed in partenza per il Berlin Swamp Fest 2016); Lightless Moor, con il loro nuovo CD “Hymn for the Fallen” e pronti a partire in tour a supporto di Korpiklaani e Skálmöld, a fine ottobre; Ilienses Tree, giovane band che vanta già alcuni importanti concerti a supporto di band del settore quali Novembre; Blacktooth Caravan, recente formazione isolana dedita a sonorità southern e sludge.

Doom Over Karalis V

01/10/2016, ore 21,00
CuevaRock Live, Quartucciu (CA)

Bands:
LORD VICAR
BLACK CAPRICORN
LIGHTLESS MOOR
ILIENSES TREE
BLACKTOOTH CARAVAN

Evento Facebook

doom over karalis

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login