Dokken: “Stiamo lavorando sodo per la reunion”, parola di Jeff Pilson

Anche per quanto riguarda i Dokken si sta parlando da diverso tempo di una possibile reunion con la formazione originale, che porterebbe in particolare a rivedere Don Dokken e George Lynch insieme sullo stesso palco. Un aggiornamento sulla situazione di questa band arriva invece dall’ex bassista Jeff Pilson, che ha fornito alcune indicazioni sull’andamento dei lavori nel corso di una recente intervista:

Stiamo lavorando veramente sodo per cercare di mettere di nuovo qualcosa insieme. E’ la cosa di cui mi occupo principalmente nel mio tempo libero dai concerti con i Foreigner, quindi non so precisamente che cosa stia succedendo. Diciamo che per ora siamo tornati tutti amici, abbiamo superato tutte le vecchie stronzate di decenni fa, e che ora parliamo tutti insieme e tutto è meraviglioso. Ora sta arrivando il momento di iniziare a fare dei programmi, perchè, sapete, se faremo la reunion, bisognerà farla per bene. Ci sentiamo tutti in questo modo. Penso che siamo tutti arrivati a un punto in cui approviamo molto il legame che abbiamo noi dei Dokken, e che non avremmo mai fatto niente di tutto questo per denaro, per ottenere dei vantaggi. Molto spesso ci sono state fatte delle offerte, e se avessimo voluto comportarci in quel modo, avremmo potuto. Ma il fatto che non lo facciamo, penso che sia un buon segno. Penso che quando faremo qualcosa insieme, lo faremo bene. Sebbene non sappia Non so se faremo veramente il grande tour di cui stiamo parlando – più che altro per via dei miei compiti nei Foreigner – ma ci proveremo e faremo qualcosa. Quindi spero di potervi raccontare presto delle altre novità.

jeff loomis dokken

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login