Dokken: confermata la reunion con la formazione originale, sei concerti in programma

Alla fine ce l’hanno fatta. La reunion dei Dokken in formazione originale ci sarà, dopo anni di tira e molla e dichiarazioni da una parte e dall’altra (cioè quelle di Don Dokken e di George Lynch), l’accordo è stato raggiunto. La band composta da Don Dokken alla voce, George Lynch alla chitarra, Jeff Pilson al basso e Mick Brown alla batteria, si esibirà in Giappone per sei concerti. Alla base di questa reunion non ci sono però ritrovate amicizie, bensì semplicemente il fatto che verrà corrisposto il cachet richiesto, che non è stato quantificato ma immaginiamo sia esagerato. Lo ha detto molto chiaramente Don Dokken annunciando i sei concerti:

Anni e anni fa, feci un commento disinvolto in cui dicevo: volete un reunion tour? Lo farò per questa somma di denaro. C’era un uno e poi molti zeri. Quello era il mio prezzo e tutti dicevano che ero pazzo. E io rispondevo: questo è il mio prezzo e non lo farò per una somma inferiore. E adesso, 15 anni più tardi, qualcuno mi ha offerto quella somma. Allora ho chiamato George e Jeff e ho detto: Ragazzi, volete fare un casino di soldi per circa una settimana di lavoro? E gli ho detto il prezzo, gli ho detto quanto volevo e quanto avrebbero guadagnato loro, e in pratica che avrebbero potuto fare più soldi in una settimana che probabilmente in molti anni di lavoro. E così tutti hanno detto ok. Così ho detto: Lo faremo a patto che non lo facciamo nè in America nè in Europa o da nessun’altra parte. Solo sei concerti in Giappone. Perchè in Giappone siamo molto famosi ed è solo…un reunion tour. Loro sono stati d’accordo, e faremo sei concerti in Giappone. Suoneremo al Loud Park, headliner insieme agli Scorpions. I due headliner saremo noi e gli Scorpions. Suoneremo la stessa sera, uno di fianco all’altro su due palchi differenti. E poi faremo altri cinque concerti. E’ tutto molto temporaneo. Ovviamente, ci sono piovute altre richieste, ci volevano allo Sweden Rock, al Wacken, al M3…la gente ci stava gettando addosso denaro pur di far sì che i Dokken suonassero in America e in Europa, ma la mia risposta a tutto questo è stata: No. Non succederà.

Dokken001

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

2 Comments Unisciti alla conversazione →


  1. maxx

    peccato non abbia più voce….

    Reply
    • Gian

      Senza voce è vero ma con il conto in banca molto più lungo….

      Reply (in reply to maxx)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login