Deep Purple: nessuna reunion con Blackmore, parola di Ian Gillan

Con una dichiarazione di Ian Gillan, sembra chiudersi la vicenda che vedeva un possibile ritorno, per un ultimo concerto di Ritchie Blackmore nei Deep Purple. Le parole di Gillan sono come sempre cortesi, ma ferme, stando a come ha risposto, nel corso di una recente intervista, a chi gli chiedeva se questo temporaneo ritorno di Blackmore fosse possibile:

Ritchie ha suonato musica da menestrello per quasi 25 anni. Ha riformato i Rainbow per qualche show di recente. Ho alcuni amici, o conoscenti, che pensano che Ritchie sia dio, un dio assoluto, e pensano che non sappia più suonare rock ‘n roll come era capace. La prendo nel modo migliore che posso, perchè Ritchie e io siamo in buoni rapporti adesso; non c’è grande animosità, e gli ho augurato pubblicamente il meglio in molte occasioni. Un paio di volte siammo anche quasi usciti per andare a cena insieme. La risposta alla vostra domanda è no. Non ci sono ragioni per farlo. Mettiamola in questo modo: per tutti questi anni abbiamo curato e fatto guarire le nostre ferite. Ma se qualcuno continua a toccare una ferita aperta, se la punzecchi con un bastone, questa non guarirà mai. Adesso siamo felicemente sposati. Ritchie e la band hanno divorziato. Se n’è andato nel mezzo di un tour, e da allora per la band ha smessoo di piovere e il sole ha iniziato a splendere. E’ andata così. Come ha detto una volta Ian Paice: perchè dovrei tornare a quel periodo terribile? E’ come se qualcuno ti dicesse: sei felicemente sposato, ma vogliamo che tu torni insieme alla donna da cui hai divorziato, con la quale nel corso degli anni sono state scambiate tante cattiverie, tutto questo solo per il bene dei fan. Non succederà di nuovo.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. azafuse

    Mi pare tutto abbastanza sensato e non vedo perchè, a più di 70 anni e con la carriera quasi alla fine, debbano rimettersi in una situazione che, da come parlano tutti loro, infine gli ha lasciato parecchi brutti ricordi.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login