Death of Summer Metal Fest: i dettagli dell’edizione 2022

Comunicato stampa:

Siamo lieti di annunciare il bill completo dell’edizione 2022 del Death of Summer Metal Fest, dedicato alla musica underground metal italiana,  che si svolgerà a Contigliano (RI) il prossimo 10 Settembre.
Headliner saranno i leggendari Electrocution, che si esibiranno in uno special show per celebrare i  trent’anni del seminale “Inside the Unreal“, vera pietra miliare del death metal europeo. Un’occasione unica per apprezzare dal vivo una band e un disco, osannato da tutta la scena death metal, che hanno segnato indelebilmente il panorama della musica estrema non solo in Italia, ottenendo un grande riconoscimento internazionale.
La line-up si arricchisce delle atmosfere sludge/doom dei fenomenali Void of Sleep, vera  rivelazione del metal più ricercato e progressivo degli ultimi anni, forti del loro ultimo acclamato LP “Metaphora”, e degli  storici black metallers Infernal Angels, che festeggiano i venti anni di attività, sempre sull’onda di un sound primordiale e intransigente.
A dare fuoco alle polveri ci penseranno i paladini locali del metallo pesante: i promettenti Devoted Madness, che presenteranno in anteprima il loro disco di debutto omonimo,  i deathsters VELENIA,  più in palla che mai con la nuova line-up,  e gli storici NECROFILI, che proporranno dei brani inediti.
Insomma un appuntamento da non perdere per gli amanti del genere.
Apertura cancelli ore 17 – inizio concerti ore 18
Il festival sarà ad ingresso libero e si svolgerà presso R&R Sporting CLUB in via Cipriani 19 a Contigliano (a pochi km da Rieti): ampi spazi, prati, piscina, pizzeria e bar, parco giochi. Nei dintorni ci sono diverse possibilità di pernotto per chi volesse fermarsi dopo il concerto. Vi daremo maggiori informazioni logistiche nel corso delle prossime settimane, per non perdere nulla, seguite la nostra pagina

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login