David Coverdale: “La reunion con i Deep Purple? Non credo fosse abbastanza interessante…”

Qualche tempo fa David Coverdale, mastermind dei Whitesnake, aveva rivelato a Classic Rock che lui e Ritchie Blackmore, ex-chitarrista dei Deep Purple, avrebbero discusso in passato la possibilità di tornare a lavorare insieme dopo la morte di Jon Lord avvenuta nel 2012 (qui i dettagli). Oggi arriva, invece, una possibile smentita da parte dello stesso Coverdale che si è dichiarato non abbastanza interessato a tal punto di abbandonare ciò che più gli piace, ovvero la sua stessa band.

Queste le sue parole:

Io e Glenn Hughes siamo molto amici e Glenn, come me, era intenzionato nel voler fare una sorta di reunion per un po’ di tempo. Ad essere onesti, e con questo non vorrei mancare di rispetto ai miei ex-colleghi, credo che la situazione non fosse mai stata abbastanza interessante dal fermarmi nel portare avanti ciò che amo, ovvero i Whitesnake.

Certamente ho amato lavorare con i Deep Purple ed è stato l’inizio del mio percorso musicale. Sarò sempre grato ai ragazzi per aver avuto il coraggio di offrirmi questa opportunità, ma non era qualcosa che sentivo di fare. Sono contentissimo di poter creare cose nuove con i Whitesnake.

Un rappresentante di Jon mi chiamò poco dopo aver saputo di avere il cancro, mi chiamò per darmi questa informazione, il che è stato abbastanza agghiacciante. Mi disse: “Durante il suo recupero, Jon mi ha chiesto se tu fossi interessato nel fare una specie di reunion dei Deep Purple”. Io risposi di sì dicendogli che ci sarei stato, ma come ben sappiamo tutti quanti, Jon è venuto a mancare. Questo mi ha dato la possibilità di aprire un dialogo, dopo quasi 30 anni di livore, con qualcuno che ho sinceramente rispettato come musicista, Ritchie Blackmore. Una delle ragioni era essere dispiaciuti per la perdita di Jon.

Nonostante tutto ciò, quelle persone hanno formato i Deep Purple e hanno avuto una grossa influenza su di me. Sono stato in grado di dire a coloro con i quali ho lavorato che ho apprezzato tantissimo l’opportunità offertami e tuttora rinnovo. A Ritchie non dispiace leggere magazine rock e roba simile. Quando ho affermato queste cose in passato non aveva avuto modo di leggerle. Per me era importante mettermi in comunicazione con lui per quelle ragioni.

coverdalesolo

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login