Creed: Scott Stapp e la moglie protagonisti di un reality show

Il crollo nervoso di Scott Stapp, avvenuto lo scorso autunno, ha sicuramente lasciato un segno nei fan dei Creed e nella famiglia dello stesso cantante, a cui è stato recentemente diagnosticato il disordine bipolare. Ora il musicista sembra veramente intenzionato a ristabilirsi e, proprio per dimostrare questa sua forte volontà nel volerne uscire, ha deciso di prendere parte al reality show di VH1, “Couples Therapy“.

Come ben ricorderete, qualche tempo fa lo stesso Mark Tremonti affermò che il cantante era caduto in una spirale di paranoia che lo avrebbe portato ad essere una vittima del successo della band e, proprio lo scorso anno, Stapp ha avuto una ricaduta quando la moglie Jaclyn gli ha presentato la richiesta di divorzio che lo ha portato a registrare un video in cui affermava di essere nel mirino di una cospirazione governativa e di trascorrere le sue giornate all’interno di un autocarro. Dopo aver visto il video e aver ricevuto alcune richieste da parte dei propri fan, Tremonti avrebbe contattato l’amico suggerendogli di ripulirsi, ricevendo un messaggio di risposta dallo stesso vocalist in cui sosteneva di essere sobrio e che quello che veniva raccontato nel filmato era una bugia.

Tralasciati questi brutti ricordi, il frontman dei Creed ha deciso di porre rimedio alla situazione, intenzionato anche a salvare il rapporto con la sua compagna. Secondo quanto riportato da People, il cantante e la moglie inizieranno una serie di sedute con il Dr. Jenn Mann per la sesta stagione del programma televisivo per una durata circa di tre settimane. Gli Stapp sono una delle cinque coppie che prenderanno parte a questo reality show.

Noi non sappiamo come andrà a finire tutta la faccenda, ma speriamo che Stapp possa uscire da questa brutta malattia e a riprendere in mano la sua vita.

Scott Stapp moglie

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login