Cradle Of Filth: la setlist delle date italiane (4-7 novembre)

L’ultimo “Hammer Of The Witches” sembra aver riavvicinato molti fan della prima ora ai Cradle Of Filth, i quali hanno sfornato, a detta di molti, il loro album migliore dai tempi di “Midian“. Lo stravolgimento della line-up sembra aver giovato a Dani Filth che è andato a ripescare le radici più gotiche della band, attingendo a piene mani dai lavori storici come “Dusk… and Her Embrace“, “Cruelty And The Beast” e via dicendo.

La band sarà presto in Italia per tre date, nei primi giorni di novembre (4 novembre, Roncade (TV) – 6 novembre, Roma – 7 novembre, Milano). Vi vogliamo così svelare quali brani la band eseguirà dal vivo. La setlist, tratta dalle date inglesi di Bristol, Nottingham, Norwich tenutesi nei giorni scorsi, segue idealmente il ritorno al passato della band, con numerosi estratti dai primi album della band, molti dei quali dimenticati per parecchi anni. Vengono per il momento accantonati gli album più recenti, da “Damnation And A Day” fino a “The Manticore And Other Horrors”, con l’eccezione di “Nymphetamine” e ovviamente di “Hammer Of The Witches”.

Questa la setlist

01. Heaven Torn Asunder (da “Dusk And Her Embrace“)
02. Cruelty Brought Thee Orchids (da “Cruelty And The Beast“)
03. Blackest Magick in Practice (da “Hammer Of The Witches“)
04. Lord Abortion (da “Midian“) – Prima volta dal vivo dal 2001
05. Right Wing of the Garden Triptych (da “Hammer Of The Witches“)
06. Malice Through the Looking Glass (da “Dusk And Her Embrace“) – Prima volta dal vivo dal 2003
07. Deflowering the Maidenhead, Displeasuring the Goddess (da “Hammer Of The Witches“)
08. Queen of Winter, Throned (da “Vempire“) – Prima volta dal vivo dal 2001
09. Yours Immortally… (da “Hammer Of The Witches“)
10. The Twisted Nails of Faith (da “Cruelty And The Beast“)
11. Nymphetamine (Fix) (da “Nymphetamine“)
12. Her Ghost In The Fog (da “Midian“)

cradle-of-filth-locandina-tour-italia-2015-570x814

 

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login