Confess: i dettagli del nuovo album, “Burn ‘em All”

Comunicato stampa:

Street Symphonies Records & Burning Minds Music Group sono orgogliose di annunciare i dettagli di “Burn ’em All“, il nuovo album degli hard/sleaze rocker svedesi Confess.

Dopo vari anni passati a suonare in giro per il mondo conquistando sempre maggiori schiere di fan, il combo scandinavo si è ritagliato del tempo per comporre i brani del suo terzo disco. Si tratta senza dubbio del loro lavoro più onesto e meglio prodotto finora, una sorta di mix sonoro fra il debut “Jail” ed il suo successore “Haunters”.

Un teaser dell’album è disponibile online.

L’uscita di “Burn ’em All” è prevista per il 28 Febbraio 2020 via Street Symphonies Records / Burning Minds Music Group; la versione standard del CD  è già pre-ordinabile tramite il sito di Plastic Head. 

Una speciale edizione personalizzata è stata creata appositamente Outward Styles in una limitatissima tiratura di sole 30 copie, e sarà disponibile in esclusiva sullo shop online dell’etichetta. Una versione in vinile verrà invece realizzata dalla label tedesca  Diabolic Might Records (http://www.diabolicmightrecords.com); maggiori dettagli a riguardo saranno resi noti a breve.

La copertina del disco è stata realizzata da Gisel Ippoliti.

Tracklist:

01. So What?

02. Malleus

03. Welcome Insanity

04. A Beautiful Mind

05. Heresy

06. Burn ’em All

07. Is It Love

08. My Vicious Way

09. 509

10. Prominence

11. One For The Road

I Confess sono:

John Elliot: Voce

Blomman: Chitarra

Pontus: Chitarra

Ludwig: Basso

Sam Samael: Batteria

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login