Buena Madera: pubblicato il debut album, “Zero”

Comunicato stampa:

Il 3 luglio 2020 è una data importante per il trio padovano Buena Madera che dopo una gavetta durata qualche anno, dà alla luce il proprio lavoro di esordio dal titolo ermetico, “Zero“. L’album contenente sei tracce viene rilasciato attraverso la Volcano Records & Promotion, che da anni affianca a nomi altisonanti del rock e del metal nazionale ed europeo, band giovani e promettenti. Questo è il caso dei Buena Madera che in questa opera prima della durata poco inferiore ai trenta minuti, sciorinano un repertorio personale senza compromessi e mezze misure. Unendo progressive e stoner con la sensibilità di chi non ha mai smesso di sentirsi un metalhead fino al midollo, i Buena Madera delineano uno scenario musicale intrigante che non lascerà indifferenti i fan di band come i Tool o i Melvins. Tematiche alienanti, viaggi lisergici e perfino la narrazione di omicidi efferati, riempiono di contenuti testuali un album oscuro di una band in piena creatività dalla quale è lecito aspettarsi una carriera tutta da costruire. Il disco masterizzato agli storici Imperial Mastering Studios da Colin Davis, è da oggi disponibile su tutti i digital store e piattaforme di streaming inclusa Spotify.

L’album si può ascoltae a questo link: https://open.spotify.com/album/6ZyoldwX2Z0FutsSpAoXoz?si=U8dVFT5nTwKGeMWMsdji0w

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login