Bruce Dickinson: “Non avevo idea che ‘Tears Of A Clown’ fosse dedicata a Robin Williams”

In una recente intervista Bruce Dickinson ha svelato di non sapere che Steve Harris nello scrivere Tears Of A Clown“, contenuta nell’ultimo album “The Book Of Souls”, si era ispirato a Robin Williams.

E’ stato Steve Harris a scrivere il testo di “Tears Of Clown“. Non ha detto a nessuno di cosa trattasse e così nemmeno io avevo idea di cosa stessi cantando e che quella canzone fosse ispirata a Robin Williams. Dopo averla cantata in sala di registrazione sono andato da Steve e gli ho chiesto da dove o da chi avesse tratto l’ispirazione, dato che i versi scritti erano davvero belli. Lui mi ha detto semplicemente “Robin Williams”. La prima reazione che ho avuto è stata “WOW”, perché è stato davvero preciso. Inoltre è piuttosto inusuale per Steve scrivere in maniera così diretta su di un tema e la cosa mi ha stupito molto. Sono contento che abbia scritto così quel testo, perché penso che abbia trovato una sorta di affinità con il senso di isolamento che probabilmente ha provato Robin Williams. Ci sono delle ipotesi nella canzone su come Williams si dovesse sentire in quei precisi momenti, ma penso che quelle sensazioni siano molto vicine a quelle di Steve.

marcellafava_rockinidro_ironmaiden_47

 

 

 

Saverio Spadavecchia

view all posts

Capellone pentito (dicono tutti così) e giornalista in perenne bilico tra bilanci dissestati, musicisti megalomani e ruck da pulire con una certa urgenza. Nei ritagli di tempo “untore” black-metal @ Radio Sverso. Fanatico del 3-4-3 e vincitore di 27 Champions League con la Maceratese, Dovahkiin certificato e temibile pirata insieme a Guybrush Threepwood. Lode e gloria all’Ipnorospo.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login