Backyard Babies: “avevamo bisogno di uno stop, o ci saremmo sciolti”

I Backyard Babies hanno pubblicato da pochi giorni il loro nuovo album “Four By Four“, il primo dopo una lunga pausa consensuale che ha permesso ai vari membri di occuparsi di diversi progetti e ritrovare la chimica e l’entusiasmo per far rivivere la band. Ne abbiamo parlato con Dregen, chitarrista della band, che ci ha dato qualche dettaglio in più sui motivi della pausa e su come le cose siano tornate a funzionare nei Backyard Babies.

“Nel 2010 decidemmo di prenderci una pausa. Ci siamo sentiti come se avessimo avuto bisogno di quello stop altrimenti penso che la band si sarebbe davvero divisa, eravamo così stanchi, non di noi, ma stanchi di suonare e stanchi di tutto. Eravamo costantemente on the road da quando praticamente abbiamo formato il gruppo nel 1989 a maggior ragione dopo il 1998 quando la band è decollata. […] Abbiamo sempre saputo che questo non è un… non mi piace la parola ritorno perchè la band non si è mai sciolta, abbiamo sempre detto che ci sarebbero stati nuovi album e tour dei Backyard Babies, ma solo non sapevamo quando. E l’estate dell’anno scorso abbiamo iniziato a parlare. Io ero in tour per il mio disco solista e nel frattempo durante la pausa abbiamo fatto un bel po’ di roba di quel tipo e poi abbiamo discusso che potevamo iniziare a comporre e suonare di nuovo e lo abbiamo fatto. Abbiamo incominciato a scrivere l’album a settembre e l’intero disco è stato registrato e finito a maggio e ci siamo divertiti molto. Abbiamo scoperto che non era affatto difficile suonare di nuovo insieme.”

Sempre online l’intervista integrale con Dregen.

Backyard Babies Official 2015 03

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login