B.B.King: avvelenato dai membri del suo staff?

Calano ombre cupe sulla morte di B.B. King, il grande chitarrista blues scomparso lo scorso 14 maggio all’età di 89 anni. Due figlie di King, infatti, hanno intrapreso una causa legale contro due membri del management del padre, LaVerne Toney e Myron Johnson (quest’ultimo in particolare era l’assistente personale di B.B.King), che sono accusati di avere provocato la morte del padre per avvelenamento. La polizia di Las Vegas, città luogo del decesso di King, ha confermato dal canto suo che è in corso un’indagine da parte dei detective della sezione omicidi. In conseguenza di questo atto, la salma di King è stata sottoposta ad autopsia, i cui risultati richiederanno otto settimane, e il funerale è stato rimandato a data da destinarsi. Restano invece confermate le commemorazioni già programmate a Memphis e Indianola.

b.b. king

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login