Atreyu: “I sentimenti creati dalla musica non hanno prezzo “

In occasione dell’uscita di “Long Live“, il nuovo album degli Atreyu che ha riscosso recensioni positive da parte della critica, abbiamo intervistato Dan Jacobs, chitarrista della band.

Di seguito un estratto della nostra intervista, in cui abbiamo chiesto a Jacobs cosa ne pensi del fatto che i CD si trovino su internet prima ancora che vengano rilasciati ufficialmente e cosa ne pensi in generale del rapporto internet/musica. La sua risposta:

Per ogni band la musica rappresenta una forma di sostentamento: internet può aiutare ad avere una audience maggiore in maniera più veloce rispetto al solito ma se guardiamo bene non rappresenta, il più delle volte, un guadagno effettivo. E’ una benedizione ma anche una maledizione. La musica ha molto valore, è la colonna sonora della nostra vita. I musicisti ci mettono dentro loro stessi così gli ascoltatori di ogni parte del mondo possono sentire la felicità o la tristezza insieme a loro attraverso la musica e aiutare la gente a passare o condividere questi momenti belli e brutti. I sentimenti creati dalla musica non hanno prezzo quindi è abbastanza ironico vedere che tutto si è ridotto ad avere la musica fondamentalmente gratis. Penso che sia un sacrificio da parte del musicista perché il tuo amore nel creare musica è maggiore rispetto al bisogno di ritorno finanziario.

Atreyu-band-2015

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login