Annihilator: Dave Padden non vedeva l’ora di tornare a casa

Gli Annihilator hanno perso, dopo 12 anni di collaborazione, il cantante / chitarrista Dave Padden, vero e proprio partner in crime di Jeff Waters nella sua discografia più recente. Dopo l’abbandono di Padden, Jeff Waters ha deciso di tornare anche dietro al microfono, come già fece per la tripletta Refresh The Demon / King Of The Kill / Remains. Ma cos’è successo con Dave Padden? Ce lo dice il mastermind degli Annihilator.

Dave è stato il mio partner musicale per 12 anni. Dave ha lasciato definitivamente la band alla fine del 2014. Onestamente il mio pensiero era quello che ci saremo ritirati un giorno come band, con Dave ancora al microfono. Ma negli ultimi 3-4 anni era chiaro come lui non si divertisse più in tour, non vedeva l’ora di tornarsene a casa. Per un bel po’ di tempo abbiamo lasciato correre e non ne abbiamo parlato, ma alla fine è venuto da me. Fondamentalmente mi disse proprio questo, che non si divertiva più e che non era più così attratto dagli Annihilator. Ho cercato di capire se potessi fare qualcosa, se fosse un problema di soldi o qualsiasi altro fattore. Alla fine però mi disse che il problema fondamentale era che voleva starsene a casa, non voleva più stare in tour e che iniziava ad avere qualche problema alla voce, soprattutto nelle note più alte. E’ stato comunque tutto amichevole, perché lui ha capito che io avevo bisogno di una persona totalmente entusiasta in tour, lui come gli altri musicisti sul palco con me. E io voglio che tutti siano felici, me per primo: è la mia vita ed è quello che amo. Ora devo dire che le cose girano molto meglio. Ad esempio la scorsa settimana eravamo in Germania per girare i video di “Suicide Society” e di “Snap” e tutti erano super eccitati e gasati. Questo è quello che voglio.

Li vedremo sul palco del Circolo Colony mercoledì 14 ottobre, a supporto del loro ultimo album “Suicide Society“.

annihilator suicide society

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login