Ancient: i dettagli del nuovo album, “Back To The Land Of The Dead”

Gli Ancient, band black/death metal norvegese, pubblicheranno il loro nuovo album, intitolato “Back To The Land Of The Dead“, nel mese di febbraio tramite Alpha Omega Management. La band ha ora reso disponibile online l’artwork di copertina e la tracklist. Relativamente all’artwork, il cantante / chitarrista Zel ne ha fornito il significato in questo modo:

La copertina mostra una figura incappucciata in piedi su un passaggio. E’ stato lontano per molto tempo e ora sta tornando da un viaggio. Il luogo è affollato di persone che sono una specie di “zombie spirituali”, e il personaggio ha fatto ritorno al suo luogo di nascita per “risvegliarli” e considera questo posto come la “terra dei morti (spirituali).

Questa invece sarà la tracklist:
“Born In The Land Of The Dead” (Music by Dhilorz, lyrics by Dhilorz and Zel)
“Beyond The Blood Moon” (Music and lyrics by Zel)
“The Sempiternal Haze” (Music by Dhilorz, lyrics by Zel)
“The Empyrean Sword” (Music by Dhilorz, lyrics by Zel)
“The Ancient Disarray” (Music and lyrics by Zel)
“Occlude The Gates” (Music by Dhilorz, lyrics by Zel)

The Excruciating Journey:
“Part I – Defiance And Rage”
“Part II – The Prodigal Years”
“Part III – The Awakening”
“Death Will Die”
“The Spiral”
“Petrified By Their End”

Bonus track:
“13 Candles”

Ancient Back To TheLand Of The Dead

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login